Diventa fan

 
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Problema mamma-bimbo

Problema mamma-bimbo 3 Anni 11 Mesi fa #856

  • Ros74
  • Avatar di Ros74
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Salve , vorrei proporre questo argomento per avere qualche consiglio su come gestire questa situazione: ho un bimbo di 6 anni e mezzo ed uno di nove mesi, il problema e' con il maggiore, e' sempre stato molto attaccato alla nonna che abita al piano di sopra, ovviamente con la nascita del fratellino questo suo attaccamento e' aumentato anche se non mostra segni di gelosia verso il fratellino, ma il rapporto con me si è' fatto più ostile, io sono quella dei No, che magari vuole stare un po' con lui egli vieta di andare su, risultato mi ha detto che preferirebbe cambiare mamma! È io ci sono rimasta malissimo!
So che forse e' un periodo ma che faccio?mia suocera non mi aiuta ....
Grazie per il consiglio...
Rosaria
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Problema mamma-bimbo 3 Anni 11 Mesi fa #857

  • vsirchia
  • Avatar di vsirchia
  • OFFLINE
  • Moderatore
  • Messaggi: 18
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 0
Salve signora Rosaria, la ringrazio per aver scritto sul nostro forum, l'argomento che lei porta all'attenzione di tutti è molto interessante e riguarda moltissime famiglie. Nel suo caso capisco che la frase e gli atteggiamenti del suo primo figlio non possano lasciarla indifferente, ma dobbiamo ricordare che i bambini vivono le loro emozioni in modo assoluto ed altrettanto mutevole. Questo non vuole sminuire il senso dell'affermazione di suo figlio, che andrebbe accolta come una richiesta di attenzione da parte del bambino. Il ruolo che lei si attribuisce forse è un pochino troppo rigido, la mamma può essere più normativa di una nonna, ma, allo stesso tempo, può riuscire a trovare un tempo, possibilmente quotidiano, per dedicarsi al primogenito senza "il piccolo", senza il telefono, senza la cena da preparare o il lavoro da svolgere. Non serve un tempo molto lungo, bastano 30-40 minuti al giorno, ma è utile creare uno spazio stabile e prevedibile che il bambino può riconoscere come proprio e inviolabile, per rassicurarlo e non farlo sentire messo da parte. In questo modo la mamma non sarà solo "quella dei no" e non avrà bisogno di "competere con la nonna" per l'apprezzamento del bambino! Inoltre, credo che sia utile ricordarle di pensare se quello che si aspetta dal bimbo più grande corrisponde a quello che il bambino può effettivamente dare: quante volte avrete ricordato al primogenito che lui è "grande" e che certe cose i "grandi" non le fanno più o le fanno diversamente? Quel bambino che voi sentite e definite "grande" vorrebbe tanto essere piccolo piccolo, avere nove mesi ed essere accudito come il fratellino! Ovviamente non va assecondato, ma tenere a mente il suo desidero aiuta a capirlo.
Se dovesse aver bisogno di altri consigli la invito a rispondere al post e a darmi maggiori informazioni riguardo gli atteggiamenti del bambino.
La saluto cordialmente
Dott.ssa Virginia Sirchia
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
Moderatori: vsirchia
Tempo creazione pagina: 0.452 secondi