info@crescereinsieme.org     Telefono: +390666130701
info@crescereinsieme.org     Telefono: +390666130701

Bonus asilo nido 2024: chi ne ha diritto, come presentare domanda e quando richiederlo

Il bonus asilo nido 2024, destinato alle famiglie con bambini di età inferiore ai tre anni per aiutarle a coprire i costi delle rette degli asili nido pubblici o privati, è stato esteso anche per l’anno 2024.

Esaminiamo più approfonditamente le condizioni e i criteri per richiedere il bonus asili nido per l’anno 2024.

Che cos’è il bonus asilo nido 2024

Il bonus nido prevede un importo massimo di 3600 euro sulla base dell’Isee Minorenni. Dopo aver inviato la domanda, il bonus viene corrisposto direttamente da Inps alle famiglie dei bambini di età inferiore ai 3. L’obiettivo del bonus asili nido è quello di supportare in parte o totalmente nelle seguenti spese:

  • Nel pagamento delle rette degli asili nido sia pubblici che privati;
  • Nel pagamento di forme di supporto domiciliare nel caso di bambini affetti da gravi patologie croniche e impossibilitati a frequentare l’asilo nido.

Le novità della manovra del 2024

La novità apportata dalla legge n. 213/2023 prevede che le famiglie che hanno un bambino nato nel 2024 e un altro figlio di età inferiore a dieci anni, ricevano un contributo pari a:

  • 3.600 euro (dieci rate da 327,27 euro e una da 327,30 euro) con ISEE minorenni in corso di validità fino a 40.000 euro;
  • 1.500 euro (dieci rate da 136,37 euro e una da 136,30 euro) con ISEE minorenni superiore a 40.000 euro.

 L’importo massimo di 1.500 euro spetta, altresì, nelle ipotesi di assenza di ISEE minorenni, ISEE recante omissioni e/o difformità dei dati del patrimonio mobiliare e/o dei dati reddituali autodichiarati, ISEE discordante.

Bonus nido 2024: le fasce ISEE e gli importi ottenibili

Il bonus asili nido 2024 è strettamente legato all’ISEE, ecco nello specifico quali sono gli importi massimi ottenibili:

  • ISEE minorenni fino a 25.000,99 euro euro: bonus di 3.000 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 272,73 euro per 10 mensilità e una da 272,70 euro)
  • ISEE minorenni tra 25.001 euro e 40.000 bonus annuo di 2.500 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 227,27 per 10 mensilità e una da 227,30 euro)
  • ISEE minorenni superiore a 40.001 euro bonus di 1.500 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 136,37 per 10 mensilità e una da 136,30 euro).

Il contributo mensile non può mai essere superiore alle spese sostenute per il pagamento della retta asilo nido.

Bonus asilo nido, chi può fare domanda

Ma veniamo alla domanda più comune: chi può fare richiesta per il bonus nido 2024?

Il bonus asilo nido 2024 è disponibile per i genitori di un bambino di età fino a 3 anni, nato o adottato, che soddisfino i seguenti criteri:

  • la cittadinanza italiana;
  • la cittadinanza di un Paese membro dell’Unione Europea;
  • il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • carta di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea;
  • carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza dell’Unione europea;
  • lo status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria;
  • la residenza in Italia;

Il genitore che effettua la richiesta deve essere colui che sopporta il costo della retta, e sia il richiedente che il bambino devono avere la stessa residenza.

LEGGI ANCHE: Perché decidere di iscrivere un bambino a un asilo nido?

Bonus asilo nido 2024 quando fare domanda e come

La modalità di presentazione della domanda è semplice e immediata, deve essere inoltrata esclusivamente in via telematica sul sito di Inps se si è in possesso del codice Pin rilasciato dall’Istituto oppure di Spid o una Carta di identità elettronica 3.0 (CIE), o una Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o tramite Caf e patronati.

Altrimenti si può richiedere telefonicamente con il Contact Center Integrato – numero verde 803.164 (numero gratuito da rete fissa) o numero 06 164.164 (numero da rete mobile con tariffazione a carico dell’utenza chiamante).

Quando presentare la domanda

I genitori dei bambini inferiori a 3 anni possono inoltrare la domanda per ciascuna delle 11 mensilità tra gennaio e dicembre 2024.

Alla presentazione della domanda, i genitori dovranno allegare la documentazione del pagamento della retta relativa per almeno un mese di frequenza per cui si richiede il beneficio o, nel caso di asili nido pubblici, la documentazione da cui risulti l’iscrizione o comunque l’avvenuto inserimento in graduatoria del bambino. La prova dell’avvenuto pagamento potrà essere fornita tramite:

  • ricevuta,
  • fattura quietanzata,
  • bollettino bancario o postale
  • e per i nidi aziendali, anche tramite attestazione del datore di lavoro o dell’asilo nido, dell’avvenuto pagamento della retta o trattenuta in busta paga.